Come fare startup nel 2023: difficoltà e strategie per superarle

Come fare startup nel 2023

Come fare startup nel 2023: quali sono le principali difficoltà e le strategie per crescere?

Chi avvia una startup da zero ha come primo ostacolo la mancanza di un network, cioè di contatti che siano già dentro questo mondo e possano dare consigli, informazioni, altri contatti utili, supporto, consapevolezza. Essere all’interno di un network è fondamentale per avere dei punti di riferimento e per essere sempre informati sulle ultime novità.

Non solo: alla luce del secondo ostacolo il network assume ulteriore importanza. Per avviare una startup di successo, infatti, non basta un’idea di prodotto o servizio e la capacità di realizzarlo. Serve un team: professionisti in grado di occuparsi al meglio di tutti gli aspetti che ruotano attorno al prodotto/servizio e lo rendono possibile. Se si ha accesso a un network ricco e vivace, è più facile conoscere anche bravi professionisti.

In terzo luogo, per la crescita di una startup servono ovviamente dei capitali. La raccolta di capitali è un passaggio indispensabile e sono diverse le modalità a disposizione di una startup. Può essere strategico non sceglierne una sola, bensì portarne avanti diverse parallelamente: per esempio, il crowdfunding può essere abbinato ai bandi di finanza agevolata e/o al supporto degli acceleratori d’impresa.

Tra i metodi di raccolta di capitale per fare startup, il crowdfunding permette anche di ampliare il proprio network e scoprire relazioni inaspettate con soggetti del mercato. L’importante è non considerare mai la raccolta di capitali come un fine: è un mezzo per realizzare un obiettivo di business, il lavoro non è finito dopo averla portata a termine, anzi è appena iniziato.

Una startup che tenga ben presenti questi punti sarà in grado di affrontare un ostacolo tipico dei nostri tempi: l’instabilità e i possibili cambiamenti imposti dalla realtà esterna.

Punti che saranno toccati durante il webinar:

1. Come fare startup in Italia nel 2022-2023

2. Le principali difficoltà nel fare impresa

3. La necessità di creare un network e trovare professionisti che supportino la crescita dell’azienda (ad esempio incubatori/acceleratori o advisor finanziari)

4. L’importanza di raccogliere capitali per accelerare il processo di crescita dell’azienda

GLI ARGOMENTI DEL WEBINAR

0:00 Introduzione

5:10 Differenza tra avviare una startup e avviare un’impresa tradizionale

7:50 L’importanza di fare network

10:45 L’importanza della collaborazione fra startup

11:40 Come e dove fare networking 13:24 LinkedIn: sì o no?

18:55 Le difficoltà di fare startup

23:38 Come monetizzare i contatti del network

38:40 L’importanza della raccolta di capitali per accelerare la crescita

42:15 Il crowdfunding per la raccolta di capitali e come strumento di networking

RELATORI

Claudio Grimoldi, Founder di Turbo Crowd

Nicola Mei, Founder e CEO di Hi!Founders

Una Storia di Crowdfunding

Il primo romanzo italiano che racconta la storia di una campagna di crowdfunding.

Turbo Crowd Academy

Videocorsi dedicati al mondo del Crowdfunding.

Crowdfounders Italia

Accedi al gruppo privato Facebook

Iscriviti alla Newsletter

Le ultime novità che riguardano il mondo del Crowdfunding

Acquista il Libro

Turbo Crowd racconta "Una Storia di Crowdfunding"

Sfoglia altri articoli

Torna su