I segreti dell’ecommerce per il crowdfunding

Ecommerce per crowdfunding

L’ecommerce è uno strumento utile non solo per vendere un prodotto o servizio e avere visibilità, ma anche per fare una campagna di crowdfunding di successo.

Un ecommerce, infatti, non è solo un negozio virtuale, ma è anche uno strumento di marketing e, come ormai sappiamo, una campagna di crowdfunding è innanzitutto una campagna di marketing.

Per avere un ecommerce che funziona non basta metterlo online: soprattutto dopo la pandemia, che ha fatto proliferare gli ecommerce, esserci non è più sufficiente. Bisogna attirare l’attenzione dei clienti tra i milioni di altri ecommerce e mantenere una relazione con gli utenti.

La struttura è sicuramente importante: bisogna innanzitutto scegliere fra un ecommerce installato su un server dell’azienda oppure acquistato come servizio esterno, ed entrambe le opzioni hanno vantaggi e svantaggi a seconda della tipologia di business e di società.

Ma l’ecommerce è solo un mezzo: il cuore del business sono i dati che attraverso l’ecommerce si possono raccogliere per instaurare una relazione proficua con i clienti esistenti e con quelli potenziali. Per sfruttare in modo efficace ed efficiente questi dati, è indispensabile utilizzare software di CRM (Customer Relationship Management) e individuare i parametri di valutazione più utili in base a cui classificare gli utenti.

Per trovare investitori per una campagna di crowdfunding si fa esattamente la stessa cosa: i clienti o potenziali tali sono i migliori potenziali investitori e attraverso una strategia di marketing e gli strumenti di CRM si costruisce con loro la relazione che dovrà condurli a partecipare alla campagna.

Allora perché non unire i due elementi? Un ecommerce può essere usato per vendere, come prodotto, una campagna di crowdfunding, può fare da veicolo di dati, da vetrina, da strumento di affiliazione e molto altro.

Punti che saranno toccati durante il webinar:

1. Come scegliere correttamente la tecnologia per il tuo ecommerce

2. Come fare crowdfunding sfruttando un e-commerce

3. Come analizzare i dati del tuo e-commerce per trovare i migliori investitori per la tua campagna crowd

4. Come vendere le quote della tua campagna crowd grazie a un e-commerce

GLI ARGOMENTI DEL WEBINAR

0:00 Introduzione

5:40 Scelta del software per creare un ecommerce: le opzioni

9:00 Due tipologie fondamentali di ecommerce

12:25 L’avvento dell’intelligenza artificiale nell’ecommerce

13:18 Lanciare un ecommerce per una campagna di crowdfunding

16:45 Come sfruttare l’ecommerce per l’equity crowdfunding

21:10 CRM per trasformare l’ecommerce in uno strumento di marketing

22:45 La matrice RFM

25:34 Affiliati e referral tramite l’ecommerce

30:15 I dati sono la base di un’azienda

32:55 Parametri di valutazione dei clienti

39:20 Consigli per avviare un progetto ecommerce per il crowdfunding

RELATORI

Claudio Grimoldi, Founder di Turbo Crowd

Diego Dal Lago, Founder&CEO di ICT Sviluppo

Una Storia di Crowdfunding

Il primo romanzo italiano che racconta la storia di una campagna di crowdfunding.

Turbo Crowd Academy

Videocorsi dedicati al mondo del Crowdfunding.

Crowdfounders Italia

Accedi al gruppo privato Facebook

Iscriviti alla Newsletter

Le ultime novità che riguardano il mondo del Crowdfunding

Acquista il Libro

Turbo Crowd racconta "Una Storia di Crowdfunding"

Sfoglia altri articoli

Quanto tempo serve per raccogliere capitali in crowdfunding

Uno dei tanti problemi che si presentano alle imprese che devono raccogliere capitale è il tempo. Se definire quanto tempo serve per raccogliere capitali in crowdfunding non è facile come sembra, di sicuro c’è invece che le tradizionali fonti di credito, come le banche, hanno tempi di reazione lunghissimi. Oltre al fatto che spesso pongono barriere insormontabili all’ingresso.

Leggi di più