Come sfruttare Chat GPT per la tua campagna crowdfunding

chat gpt per crowdfunding

Nell’ultimo mese tutti, online e offline, hanno parlato di Chat GPT, uno strumento di intelligenza artificiale che vuole preannunciare una grande rivoluzione digitale e che può essere molto utile anche per una campagna di crowdfunding.

La preparazione e lo svolgimento di una campagna di crowdfunding di successo, infatti, richiedono la produzione di un gran numero di contenuti e l’analisi di molti dati, tutte cose che Chat GPT può aiutarci a fare o fare al posto nostro (con le dovute accortezze).

Per familiarizzare con questo strumento che inizialmente può generare una certa diffidenza, partiamo dall’inizio.

Che cos’è Chat GPT?

GPT è l’acronimo di Generative Pretrained Transformer: questo significa che Chat GPT è un chatbot, ovvero un software di intelligenza artificiale programmato con un algoritmo di apprendimento e di acquisizione di dati per instaurare conversazioni con gli esseri umani nel loro linguaggio e generare testi.

A prima vista potrebbe non sembrare una grande novità: il web è pieno di portali aziendali con figure automatizzate e sorridenti di varia natura che si offrono di interagire con gli utenti per fornire supporto. C’è però un’enorme differenza tra le chat che si possono avviare con questi bot e le conversazioni che si possono instaurare con Chat GPT: differenza che si può riassumere in “complessità” e “umanità”.

Mentre i bot tradizionali sono in grado di rispondere a un numero limitato di richieste e di comprendere per lo più frasi standard, generando risposte brevi e altrettanto standard, Chat GPT ha studiato la comunicazione e il linguaggio umani in tutti i loro schemi e le loro sfumature e attinge a un database di informazioni sconfinato e aggiornato da cui continua ad apprendere costantemente.

Di conseguenza, è in grado di “parlare” in modo molto simile a come farebbe un essere umano e di generare risposte complete e articolate anche a domande complesse. Non solo: Chat GPT impara anche dalle stesse interazioni con gli utenti, arricchendo via via la propria esperienza conversazionale. 

Il risultato è un’intelligenza artificiale capace non semplicemente di dare risposte, bensì di produrre contenuti di vario genere su richiesta, grazie ai dati a sua disposizione.

Il software è stato sviluppato da Open AI, un’organizzazione senza fini di lucro che svolge ricerca sull’intelligenza artificiale, fondata, tra gli altri, da Sam Altman ed Elon Musk nel 2015. Chat GPT è la terza versione di prototipo di chatbot per l’interazione uomo-macchina sviluppata da Open AI, ma la prima a essere resa pubblica e gratuita a livello mondiale. Negli Stati Uniti ne esiste già anche la versione a pagamento con più funzionalità.

Vuoi approfondire direttamente con i nostri esperti di crowdfunding l’argomento di cui stai leggendo?

Turbo Crowd può rivelarti tutti i trucchi del mestiere del crowdfunding, illustrarti le opportunità di raccolta di capitali a tua disposizione e fornirti supporto pratico per realizzare una campagna di crowdfunding di successo.

Chat GPT per il crowdfunding

Una volta chiarito cos’è e cosa fa Chat GPT, alcune delle sue applicazioni risultano ovvie, altre molto meno. Le potenzialità di questo strumento, infatti, sono molto più avanzate di quanto generalmente si immagina in prima battuta.

Per avviare una campagna di crowdfunding e portarla a termine, è necessario impostare una strategia di comunicazione costante e di qualità con il proprio target di potenziali investitori, con cui interagire e monitorare le interazioni per modulare le attività. Tutto questo richiede più persone che se ne occupino su fronti diversi e tanto tempo.

Imparare a usare Chat GPT può far risparmiare tempo e risorse. Per accedere al software, basta registrarsi sul sito predisposto da OpenAI.

L’intelligenza artificiale, con gli input giusti, può produrre per noi tutta una serie di contenuti fondamentali:

  • articoli per blog, per migliorare il posizionamento di un sito sui motori di ricerca, rafforzare la propria presenza online e fornire contenuti utili al pubblico target;
  • newsletter, per rimanere in contatto con il database di utenti;
  • copy per advertising, per creare post sponsorizzati efficaci e massimizzare i risultati in relazione alla spesa, e landing page;
  • post per social media;
  • contenuti informativi sul prodotto o servizio proposto dall’azienda, per costruire la comunicazione in modo preciso sulle caratteristiche del target, da individuare e fornire al software;
  • traduzioni, per comunicare in un contesto internazionale;
  • tracce per podcast o video;
  • analisi di mercato, per incrociare rapidamente dati sul contesto in cui si collocano l’azienda e il suo prodotto/servizio, i bisogni del pubblico, i competitor, i prezzi, le prospettive, e studiare la strategia di conseguenza;
  • business plan, per presentare l’azienda, il prodotto/servizio e i progetti a medio termine alla piattaforma di crowdfunding prescelta e ai potenziali investitori.

Alcune di queste attività sono più semplici e richiedono input basilari, ad esempio un argomento per la stesura di un articolo, una presentazione di un prodotto per la stesura di contenuti pubblicitari ecc. Per contenuti più complessi come analisi di mercato e business plan occorre spendere un po’ più di tempo per fornire a Chat GPT tutti i dati necessari a generare un documento senza errori. Il risultato finale dipende sempre in larga parte dagli ingredienti iniziali forniti.

In ogni caso, anche per i testi più semplici, non bisogna mai utilizzare passivamente alcun contenuto prodotto da Chat GPT, che può sempre essere soggetto a un margine di errore, non essere a conoscenza di alcune informazioni o comunque non rispecchiare appieno lo stile e il tono di comunicazione dell’azienda e non avere un taglio personalizzato.

Quello che Chat GPT fornisce, però, è una bozza molto avanzata su cui lavorare con operazioni di revisione, controllo e approvazione, eliminando una parte consistente del tempo e dello sforzo necessari.

Un altro utilizzo possibile del software di AI è l’assistenza clienti, ovvero l’uso più simile a quello dei chatbot tradizionali: si può collegare Chat GPT ai propri canali social o a una chat sul sito aziendale per fornire un primo supporto ai clienti secondo istruzioni prestabilite. Vale soprattutto per un livello di assistenza superficiale e generica, a cui può dover dare seguito un intervento umano per richieste più specifiche.

Non solo Chat GPT

L’esplosione di Chat GPT può essere l’occasione per scoprire e sperimentare altri strumenti digitali e di intelligenza artificiale utilissimi per efficientare diversi tipi di lavoro e risparmiare tempo e denaro nei processi marketing aziendali, anche (ma non solo) nell’ambito di una campagna di crowdfunding.

Uno strumento di scrittura noto già da molto tempo è Jasper, prima chiamato Jarvis, specializzato in particolare nella produzione di testi in ottica SEO e disponibile in una limitata versione gratuita oppure nella versione completa a pagamento.

Sempre in ambito scrittura, Rytr si propone come supporto per scrivere o solo migliorare testi di vario genere, dagli articoli agli sms alle email, ma anche per sviluppare un business plan o semplicemente un’idea di business e individuare le keyword correlate a un tema. Offre una demo gratuita accanto alle versioni premium a pagamento.

In ambito video, Synthesia permette di effettuare rapidamente la trasposizione di contenuti testuali in contenuti video, ed è un servizio esclusivamente a pagamento.

GoCharlie è un software più generalista che produce sia testi sia immagini e, tra le altre cose, può trasporre video in articoli per blog o contenuti per social media. Anche questo è disponibile esclusivamente a pagamento.

Esistono poi software più semplici come Namelix, che aiuta a trovare idee per il nome di un nuovo brand, oppure Cleanup.Pictures, per modificare immagini senza dover imparare a usare Photoshop.

Questa è solo una selezione di una sterminata varietà di software che possono automatizzare o supportare i processi aziendali quotidiani e/o le attività necessarie a costruire una campagna di crowdfunding di successo. Il digitale è un grande alleato delle imprese, soprattutto quelle più giovani e con poche risorse, ma è necessario avere la mente aperta e imparare a padroneggiare gli strumenti. 

Hai bisogno di supporto per preparare una campagna di crowdfunding di successo e cercare potenziali investitori per il tuo progetto?

Turbo Crowd può accompagnarti lungo tutto il processo, dall’organizzazione del precrowd fino alla chiusura della raccolta, sviluppando strategie di marketing efficaci e innovative per promuovere nel miglior modo possibile la tua campagna.

Una Storia di Crowdfunding

Il primo romanzo italiano che racconta la storia di una campagna di crowdfunding.

Turbo Crowd Academy

Videocorsi dedicati al mondo del Crowdfunding.

Crowdfounders Italia

Accedi al gruppo privato Facebook

Iscriviti alla Newsletter

Le ultime novità che riguardano il mondo del Crowdfunding

Acquista il Libro

Turbo Crowd racconta "Una Storia di Crowdfunding"

Articoli Correlati

Il mondo della tokenizzazione: regole e opportunità

Il 9 giugno 2023 è stato pubblicato in gazzetta il regolamento europeo MiCA sui criptoasset, che entrerà in vigore nel 2024 e segna un’importante evoluzione: dopo aver disciplinato le criptovalute, ora è il momento dei criptoasset e delle nuove opportunità che la tokenizzazione degli asset porta con sé.

Leggi di più