Perché investire in crowdfunding

perché investire in crowdfunding

Una delle domande più frequenti degli imprenditori che si affacciano al crowdfunding è “ma perché investire in crowdfunding?”. Con una buona dose di sospetto e diffidenza, in molti si chiedono perché un aspirante investitore dovrebbe scegliere proprio il crowdfunding come strumento finanziario. Uno strumento nuovo, che non conosce, che ha un rischio più elevato rispetto ad altri (ma anche rendimenti più elevati, ndr), completamente online…

Eppure il crowdfunding, da quando è approdato in Italia più di dieci anni fa, non ha fatto altro che crescere, perciò qualche motivo ci sarà. Se sei un imprenditore in cerca di capitale, per prima cosa devi scoprire quali sono questi motivi e poi spiegare al tuo target di potenziali investitori perché investire in crowdfunding, possibilmente nel tuo crowdfunding

Non c’è una motivazione universale e scintillante del tipo “perché diventerai ricco”: non ci crede più nessuno, soprattutto nell’ambito delle startup e delle PMI dove il rischio elevato è dovuto proprio all’incertezza sul futuro di aziende non ancora solide e mature. Ma ad alto potenziale. Ogni tipologia di crowdfunding offre agli investitori o finanziatori motivazioni diverse per l’investimento.

Perché investire in lending crowdfunding?

Il lending crowdfunding, lo ricordiamo, è una modalità di raccolta di capitale che ricalca il meccanismo del prestito: gli investitori prestano alla società determinate somme di denaro, che andranno poi restituite con gli interessi prestabiliti. Nel tempo, questo tipo di crowdfunding si è affermato soprattutto come strumento finanziario per progetti immobiliari, per i quali risulta particolarmente adatto per una serie di caratteristiche.

Quali sono le motivazioni che possono indurre un utente a investire in lending crowdfunding?

  • rendimenti interessanti: i prestiti in lending crowdfunding hanno tassi di interesse mediamente più alti rispetto ai prestiti bancari e di conseguenza rendimenti significativi per gli investitori;
  • breve termine: le campagne di lending crowdfunding di solito durano poco, anche solo un mese, e si inizia a guadagnare presto con le rate di rimborso ed erogazione degli interessi;
  • settore immobiliare: possibilità di accedere all’immobiliare anche con investimenti di piccolo taglio e senza gli oneri amministrativi che un immobile porta con sé;
  • solidità dei progetti: spesso le campagne di lending crowdfunding riguardano progetti già avviati, con una pianificazione dettagliata dei progressi e per i quali solo una parte dei fondi arriva dal crowdfunding.

Perché investire in reward crowdfunding?

Il reward crowdfunding è una raccolta di finanziamenti per lo sviluppo di un nuovo prodotto o servizio (ma principalmente prodotto) basato sul meccanismo della ricompensa, che abbiamo spiegato nel dettaglio in un precedente articolo. A differenza di lending ed equity, non è una modalità di crowdinvesting, perché non c’è una remunerazione in denaro del capitale: è tutto più semplice.

Per questo per campagne di questo tipo, di solito è facile spiegare agli utenti perché investire in crowdfunding:

  • possibilità di ottenere un prodotto/servizio in anteprima (chi partecipa utilizza già prodotti o servizi simili oppure è interessato a farlo);
  • partecipazione al processo di produzione e lancio sul mercato di un prodotto attraverso le comunicazioni, gli aggiornamenti e i confronti diretti con la società proponente;
  • ricompense uniche ed esclusive relative al progetto e/o al prodotto.

Nel reward crowdfunding è frequente che un utente che abbia finanziato la prima campagna di una società, finanzi anche la seconda: aver partecipato in prima persona alla produzione e al lancio di un prodotto crea un legame con la società produttrice e conferisce importanza all’utente. Queste motivazioni piuttosto inconsce si aggiungono, quindi, a quelle più manifeste. Ecco perché è consigliabile fare una prima campagna di reward crowdfunding modesta, per poi raccogliere più risorse con campagne successive.

Vuoi approfondire direttamente con i nostri esperti di crowdfunding l’argomento di cui stai leggendo?

Turbo Crowd può rivelarti tutti i trucchi del mestiere del crowdfunding, illustrarti le opportunità di raccolta di capitali a tua disposizione e fornirti supporto pratico per realizzare una campagna di crowdfunding di successo.

Perché investire in equity crowdfunding

L’equity crowdfunding è la tipologia più “impegnativa” di investimento in crowdfunding, perciò è quella in cui ti devi impegnare di più per convincere i tuoi potenziali investitori a partecipare alla campagna. L’investimento in equity crowdfunding, infatti, comporta l’acquisto di quote di partecipazione a una società, quindi lega a doppio filo il profitto dell’investitore con quello della società. 

Un bel rischio, soprattutto nel mondo startup. Non basta far sventolare l’opportunità di essere fra i primi sostenitori del prossimo “unicorno” o miracolo tech di cui tutti parleranno entro pochi anni.

Ecco le motivazioni dei tuoi potenziali investitori equity:

  • diventare socio di realtà ad alto potenziale con un investimento di basso taglio;
  • ottenere dei vantaggi insieme alle quote di partecipazione, ovvero dei reward, che abbassano il rischio dell’investimento e offrono un guadagno immediato;
  • avere accesso privilegiato o scontato al prodotto/servizio della società;
  • entrare in contatto diretto con il team della società e conoscere da vicino la realtà in cui si investe;
  • partecipare a seconde o terze campagne di società offerenti con un buon track record precedente.

Quasi tutte queste spinte all’investimento dipendono direttamente dalla società proponente. Per portare a termine con successo una campagna di crowdfunding non basta essere online, bensì bisogna andare a prendersi gli investitori uno per uno spiegando loro perché investire in crowdfunding. In modo convincente. E ti sveliamo un segreto incoraggiante: più campagne di crowdfunding fai, più diventi convincente.

Turbo Crowd è la prima agenzia di marketing italiana per il crowdfunding, con alle spalle tante campagne affiancate con successo e l’obiettivo di guidare sempre più imprenditori verso i loro investitori. Per scoprire perché tante startup (e non solo!) stanno credendo nell’efficacia del crowdfunding, iscriviti al nostro gruppo Facebook.

Hai bisogno di supporto per preparare una campagna di crowdfunding di successo e cercare potenziali investitori per il tuo progetto?

Turbo Crowd può accompagnarti lungo tutto il processo, dall’organizzazione del precrowd fino alla chiusura della raccolta, sviluppando strategie di marketing efficaci e innovative per promuovere nel miglior modo possibile la tua campagna.

Una Storia di Crowdfunding

Il primo romanzo italiano che racconta la storia di una campagna di crowdfunding.

Turbo Crowd Academy

Videocorsi dedicati al mondo del Crowdfunding.

Crowdfounders Italia

Accedi al gruppo privato Facebook

Iscriviti alla Newsletter

Le ultime novità che riguardano il mondo del Crowdfunding

Acquista il Libro

Turbo Crowd racconta "Una Storia di Crowdfunding"

Articoli Correlati

Il mondo della tokenizzazione: regole e opportunità

Il 9 giugno 2023 è stato pubblicato in gazzetta il regolamento europeo MiCA sui criptoasset, che entrerà in vigore nel 2024 e segna un’importante evoluzione: dopo aver disciplinato le criptovalute, ora è il momento dei criptoasset e delle nuove opportunità che la tokenizzazione degli asset porta con sé.

Leggi di più