L’approccio data-driven per il successo di una campagna di crowdfunding

data driven crowdfunding

Monitorare i dati più rilevanti per misurare l’andamento di una campagna di crowdfunding permette di avere maggiore controllo sulla strada per il successo: ecco perché è importante un approccio data-driven nel crowdfunding.

Prima, durante e dopo la campagna bisogna tenere sempre monitorati alcuni dati particolarmente significativi, detti anche in ambito marketing KPI (Key Performance Indicator). I KPI rilevanti possono essere diversi a seconda del tipo di società e del tipo di campagna, ma ce ne sono alcuni imprescindibili per tutte le campagne.

Il dato da cui partire, per esempio, è sempre la community che la società già possiede, il suo network di contatti, dagli amici, ai fornitori, ai clienti e così via. Ma non basta il numero: è importante misurare anche il livello di engagement di questa community, che deve essere alto per garantire una partenza col botto a una campagna di crowdfunding. Migliorare queste metriche è il compito da portare a termine durante la fase preparatoria della campagna (pre-crowd) e aiuta anche a presentarsi in modo più appetibile alle piattaforme di crowdfunding.

Durante la campagna, tra gli altri, sono fondamentali i KPI del bounce rate (tasso di rimbalzo) e del minutaggio di sosta degli utenti sulla pagina della campagna, perché sono indicatori della qualità della strategia di comunicazione. Monitorare questi dati aiuta a raddrizzare il tiro, se necessario.

Dopo la campagna, invece, è fondamentale tenere sotto controllo il livello di engagement dei soci, che sono un vero e proprio nuovo asset dell’azienda. Solo curando la relazione e la comunicazione con i soci questo asset diventa produttivo e sarà anche la base di massa critica per nuove raccolte di capitale e altri progetti.

Punti che saranno toccati durante il webinar:

1. Perché un approccio data-driven è fondamentale per raccogliere capitali e far crescere il tuo progetto

2. Cosa sono i KPI e quali dati dovresti monitorare durante la tua campagna crowd

3. Come sfruttare dati e KPI per raccogliere capitali in campagna

4. Analisi delle performance per migliorare e ottimizzare le tue strategie di raccolta

GLI ARGOMENTI DEL WEBINAR

0:00 Introduzione

12:07 I numeri più importanti di una campagna di successo

14:00 La community e l’engagement di una società

15:50 Il pre-commitment

26:10 Quali KPI monitorare durante la campagna e alla chiusura?

27:50 L’engagement dei nuovi soci

34:54 Il tasso di conversione

35:55 Bounce rate o tasso di rimbalzo

37:28 Consigli per una campagna di crowdfunding di successo

RELATORI

Claudio Grimoldi, Founder di Turbo Crowd

Gianluca Vergine, Founder e Managing partner di Over Ventures

Una Storia di Crowdfunding

Il primo romanzo italiano che racconta la storia di una campagna di crowdfunding.

Turbo Crowd Academy

Videocorsi dedicati al mondo del Crowdfunding.

Crowdfounders Italia

Accedi al gruppo privato Facebook

Iscriviti alla Newsletter

Le ultime novità che riguardano il mondo del Crowdfunding

Acquista il Libro

Turbo Crowd racconta "Una Storia di Crowdfunding"

Articoli Correlati

“True fans” e crowdfunding: l’accoppiata vincente

Creare una community di “true fans” intorno al proprio brand è fondamentale per il suo successo nel lungo periodo, ma richiede tempo e sforzi. Da questo punto di vista può venire in aiuto il crowdfunding, uno strumento che non serve solo a raccogliere capitali, ma anche a costruire un rapporto solido e duraturo con i propri clienti più affezionati.

Leggi di più